Rinnovo della concessione a CSA Petrarca Onlus

Rinnovo della concessione a CSA Petrarca Onlus degli spazi all’interno della Cascina Linterno.
Il nostro presidente Massimo de Rigo e i volontari della nostra associazione ringraziano il Municipio 7 per il rinnovo della concessione relativa ai locali di Casa Petrarca fino al 4 marzo 2031.


Si tratta di un vero riconoscimento da parte delle istituzioni, alla nostra serietà, passione e competenza nel divulgare la dimora milanese prediletta di Francesco Petrarca.
Orgogliosi per questo traguardo, continueremo ad oltranza nella nostra missione, confidando nel generoso aiuto di cittadini e Istituzioni.
La nostra vuole anche essere espressione di riconoscenza a tutti coloro che in noi pongono la loro piena fiducia.

Ecco la parete delle imprese viscontee a Casa Petrarca

Apre al pubblico la parete delle imprese viscontee a Casa Petrarca, una dimora ricca di storia.
La cerimonia del 25 maggio 2024 di inaugurazione della parete delle imprese viscontee, restaurata a cura di CSA Petrarca Onlus, ha coronato un sogno.
La nostra associazione, autofinanziandosi, ha consegnato alla cittadinanza e alla nazione, un gioiello tornato al suo antico splendore, che conserva i segreti della saga dei Visconti nel periodo milanese petrarchesco, l’epopea familiare e la battaglia all’ultimo sangue tra i due illustri contendenti, l’astuto Gian Galeazzo e lo spietato zio Bernabò, per la conquista del potere.
Nel 650mo della morte di Francesco Petrarca un dono anche al grande Poeta, precursore dell’Umanesimo, che l’ha sapientemente ideata con simboli propri del Medioevo milanese.

Il racconto delle lucciolate al Parco delle Cave e al Boscoincittà

Lusiroeula de Quart – Vivere i sentieri del Petrarca
Venerdì 7 giugno 2024
Passeggiata notturna tra le danze luminose delle lucciole in amore.

Anche quest’anno CSA Petrarca Onlus ha organizzato la tradizionale “Lusiroeula de Quart”, giunta alla 13ma edizione, uno spettacolo naturale emozionante che solo la natura può offrire.
Il nostro presidente e i volontari hanno accompagnato un nutrito gruppo di amanti della natura, di ogni età, lungo i sentieri del Parco delle Cave, per ammirare la danza delle lucciole, la loro poetica e luminescente danza nuziale.
Dopo il tramonto si illuminano e lampeggiano, richiamandosi tra loro, in un corteggiamento che hanno atteso tutto l’anno.
Sono due le specie di lucciole che vivono nel parco: le Italiche, punteggianti, e le Splendidule che lasciano una scia nel buio della notte. Ogni lucciola ha ritmi e intensità di luce caratteristiche della propria specie e la luminescenza è adottata come strategia di accoppiamento per il proseguimento della specie.
L’entomologa Isabella Regazzi ha illustrato ai partecipanti nozioni di entomologia e abitudini di questi minuscoli coleotteri.
Dai sentieri della zona umida siamo giunti alla Cava Aurora, facendo una piccola sosta, per poi proseguire verso il Boscaccio; il sentiero molto stretto e la profondità del buio assoluto ci hanno avvolto in un alone di mistero o, meglio, hanno aperto una pagina del Medioevo: le parole del nostro presidente ci hanno condotto in un lontano passato in cui il sentiero del Boscaccio era uno dei percorsi d pellegrinaggio verso Roma e la Terrasanta, talvolta anche un luogo di imboscate ai pellegrini che cercavano la salvezza nella vicina grangia di Linterno.
Quando lo splendore della natura è in connessione con l’antica bellezza dell’arte, storia e letteratura l’emozione è unica.
Cose che accadono solo in CSA Petrarca Onlus!

Lusiroeula al Boscoincitta’
Sabato 8 giugno 2024

Siamo a Milano, negli splendidi angoli naturalistici del Boscoincitta’: le lucciole si danno appuntamento qui per la lusiroeula, la loro poetica e luminescente danza nuziale. Hanno atteso tutto l’anno questo momento ed ora sono pronte per il corteggiamento illuminandosi e lampeggiando, un richiamo reciproco.
Un nutrito gruppo di adulti e bambini ha percorso i sentieri che conducono alle selve del Boscoincitta’, progettato e gestito dal CFU Italia Nostra dagli anni ’70.
Una breve e gradevole sosta al delicato laghetto delle ninfee, avvolti dalla semioscurità, che ricorda il dipinto di Claude Monet, in cui il pittore separa l’immagine come fatto interiore dall’esteriorità ed oggettività della cosa.
Si prosegue verso il Giardino d’acqua e l’Hotel degli insetti sempre in compagnia delle amiche lucciole.
La nostra associazione CSA Petrarca Onlus ha affiancato, come sempre, il comitato di Figino nell’organizzare questa pittoresca visita naturalistica notturna. Il nostro presidente Massimo de Rigo ha illustrato ai presenti nozioni di entomologia e abitudini di questi minuscoli coleotteri sottolineando che la loro sopravvivenza è minacciata dall’uso dei pesticidi in agricoltura e dall’inquinamento luminoso nelle aree urbane. La loro produzione della luce avviene tramite una reazione chimica che impiega ossigeno, energia ed enzimi senza produzione di calore: una luce fredda.
I nostri volontari hanno guidato con attenzione i visitatori, molto interessati, lungo i sentieri.
Uno spettacolo naturale che ha reso unica la notte di Milano in profonda simbiosi con la natura.

Giuseppina Mazzotti e Massimo de Rigo, CSA Petrarca Onlus.

Corso di Scrittura Creativa a Casa Petrarca di Linterno: L’arte del racconto

La preziosa location, la sala conviviale in cui Francesco Petrarca riceveva Giovanni Boccaccio e gli amici letterati; la bravura e la verve dello scrittore Ezio Gavazzeni che ha coinvolto i partecipanti destando, incontro dopo incontro, sempre più il loro interesse; la stima e la fiducia che la nostra associazione CSA Petrarca Onlus ripone da tre anni in questo valido scrittore, sono elementi che hanno contribuito a rendere questo corso, iniziato il 2 aprile e terminato l’11 giugno, un vero successo.
Nell’ultimo incontro è emersa la volontà dei partecipanti di proseguire l’apprendimento della costruzione della trama, dei personaggi, dello stile narrativo, della sceneggiatura per teatri, cinema e TV, ricco di contenuti più approfonditi e la nostra Associazione, nella continuità del pensiero petrarchesco, farà di tutto per esaudire questo loro desiderio.
Già ora, comunque, sono pronti e in grado di scrivere un racconto.
Mi piace riportare uno stralcio del messaggio di Ezio Gavazzeni: “La scrittura è qualcosa che spero vi darà parecchie soddisfazioni, come ne ha date, e ne sta dando ancora, a me. Continuate a scrivere, ripassate e ricordate lo Show don’t Tell che è la tecnica che dovrete usare sempre… Lavorate a tempo o a quantità non a casaccio! Datevi una disciplina, altrimenti il vostro romanzo non nascerà mai. Se sarà un lavoro al quale dedicate ritagli di tempo, il risultato sarà un po’ di ritagli di tempo, niente più. Grazie Massimo de Rigo, presidente del CSA Petrarca Onlus e Giuseppina per il supporto”.
E noi diciamo grazie a te Ezio e grazie a voi allievi: noi di CSA Petrarca Onlus, come voi, ci crediamo e ci adopereremo per rivederci presto!
Giuseppina Mazzotti e Massimo de Rigo

PeriferiArtMi: gli appuntamenti di giugno

Si rinnova anche per il mese di giugno il doppio appuntamento con le Giornate PeriferiArtMi:
A Casa Petrarca, venerdì 14 giugno 2024 dalle 17 alle 19
Nell’antico Borgo di Quarto Cagnino, domenica 16 giugno 2024 dalle 11 alle 12

Il venerdì, a Casa Petrarca, avremo insieme delucidazioni storiche/letterarie/artistiche relative al soggiorno del grande poeta, osservando la preziosa parete delle imprese viscontee, ideata da Francesco Petrarca e le significative simbologie proprie dell’età medievale. A seguire percorreremo il sentiero tanto amato dal poeta all’interno dell’attuale parco delle cave, con i suoi i fontanili e le marcite.

Nella visita della domenica, dal sagrato della chiesa di Sant’Elena arriveremo all’ingresso del Borgo antico di Quarto Cagnino.

Invito alla tradizionale ‘Lusiroeula de Quart’

Venerdì 7 giugno 2024. Ore 21. Anche quest’anno CSA Petrarca Onlus organizza l’ormai tradizionale ‘Lusiroeula de Quart’. Siamo giunti alla TREDICESIMA EDIZIONE ma l’emozione nel vedere a due passi dalla città nell’incantevole cornice del Parco delle Cave lo spettacolo notturno delle lucciole è ogni volta unica. Come sempre la nostra Lusiroeula (lucciolata) rispetta il Silenzio della Natura che regna sovrana, senza indebite ingerenze. Le pause saranno limitate a descrizioni ambientali e storiche. Con deferenza ed attenzione, all’imbrunire, ci incammineremo verso l’area naturalistica e la zona umida: dalla Cava Aurora proseguiremo lungo il sentiero Boscaccio di Cava Casati e la stradina delle marcite di Villa Linterno, nei luoghi storici e magici di Petrarca…

…e le lucciole illumineranno il nostro viaggio.

VENERDI 7 GIUGNO h 21 PARCO DELLE CAVE Milano
RITROVO Parcheggio angolo vie R. ROSSELLINI / PAONE (zona ospedale San Carlo)
ore 21.15 inizio escursione lungo il Percorso Petrarchesco
(~ 2 km – termine alle ore 22.30 circa)
All’imbrunire della sera si cammina verso l’area naturalistica e la zona umida.

Dalla Cava Aurora si prosegue lungo il sentiero Boscaccio di Cava Casati e la stradina delle marcite di Villa Linterno.
Partecipazione libera e gratuita. Si consigliano calzature per camminata su sterrato e sentiero.
Utile l’uso di una piccola torcia tascabile. Non si assume alcuna responsabilità per fatti e accadimenti.

Mezzi pubblici:

Bus 49 (MM5 San Siro Stadio/direzione P.zza Tirana)
Bus 49 (MM1 Inganni/direzione P.zza Lotto)
Info: 339 4448574 . info@csapetrarca.it .

HOME

  • in caso di maltempo, ripetizione martedì 11 giugno 2024

Invito alla Lusiroeula al Boscoincittà

CSA Petrarca Onlus e Nuovo Comitato di quartiere di Figino invitano la cittadinanza alla nona edizione della Lusiroeula al Boscoincittà. Una serata con la magia delle Lucciole immersi nella natura del Boscoincittà a Figino Sabato 8 giugno 2024 ore 21
Ritrovo presso la palestra SEF Mediolanum, Via Ponte del Giuscano, 1/2 – Milano Figino. Partenza alle ore 21.15

Percorreremo, insieme ad adulti e piccini, i sentieri che conducono alle selve del Boscoincittà,
progettato e gestito dal CFU ItaliaNostra dagli anni ’70. Visiteremo il Laghetto delle Ninfee, il giardino d’acqua e l’hotel degli insetti, in compagnia delle Lucciole del Boscoincittà.
Rientro previsto alle ore 22.30.
Partecipazione libera e gratuita. Si consigliano calzature per camminata su sterrato e sentiero. Utile l’uso di una piccola torcia tascabile. Non si assume alcuna responsabilità per fatti e accadimenti. Parcheggio auto a Figino via Ponte del Giuscano.

Mezzi pubblici: Fermata bus 72 (collegamento con le stazioni M1) e 80 a Figino in via Morelli
(collegamento con le stazioni M5)

info: Antonia Longo 338 1385388 . Fabio Greco NCQF 351 7313794
Massimo de Rigo 339 4448574

Foto ed emozioni della XXVI edizione del Corteo Medievale

Lo splendore del Medioevo rivive nel CORTEO MEDIEVALE – 26ma edizione
Sabato 1 Giugno 2024

Nel 650mo anniversario della morte di Francesco Petrarca, una stupenda pagina aperta della vita del Medioevo. Molti i cittadini che hanno assistito a questo emozionante evento storico promosso dalla Scuola secondaria di primo grado Benedetto Marcello in collaborazione con CSA Petrarca Onlus di Villa Linterno.
Un tuffo nei tempi gloriosi di Francesco Petrarca e dei suoi predecessori quando Linterno era una grangia monastica templare sulla via dei pellegrinaggi, dove nell’ampia corte antica si avvicendavano momenti di vita quotidiana che oggi abbiamo rivissuto.
Bambini, ragazzi e adulti di ogni età si sono calati negli abiti di allora per omaggiare i nostri antenati: Petrarca e Laura, tamburini, nobili , nobildonne, streghe e, per ultimi, i templari a loro difesa e protezione sono usciti dall’antico cancello dirigendosi verso piazza della Cooperazione per unirsi al corteo proveniente dalla scuola Benedetto Marcello.
Qui uno spettacolo di sbandieratori, tamburini e danze ha coinvolto il pubblico; Giovanni Visconti, arcivescovo e mecenate del poeta, riceve Laura e Francesco.
Al termine dello spettacolo il Borgo antico, un altro tuffo nel passato perché luogo con reminiscenze, storia, architettura medievali, ha accolto il corteo che ha raggiunto la scuola dove si sono concluse le celebrazioni.


Ogni anno identici gli antichi luoghi e l’itinerario, simili i volti e gli abiti ma diverse due peculiarità: l’emozione e la preziosa parete delle imprese viscontee di Casa Petrarca tornata al suo primitivo splendore.
Un dono alle generazioni future che, apprendendo le loro radici, rafforzeranno i propri valori.
Cose stupende accadono se si tiene il timone diritto e fermo nella burrasca e il nostro presidente lo fa.
Giuseppina Mazzotti