Emergenza Coronavirus, si ferma anche il volontariato

Come ogni anno, tra fine maggio e la prima decade di giugno, i sentieri del sottobosco del Parco delle Cave si accendono. È il tempo delle lucciole, che ovviamente non si fermano di fronte all’emergenza sanitaria che, al contrario, ha stravolto le nostre abitudini. Quest’anno, infatti, non si terrà la storica Lusiroeula de Quart nel Parco delle Cave organizzata dal CSA Petrarca. L’undicesima edizione, con la serata di incontro tra appassionati e curiosi guidati dalla nostra esperta entomologa nel silenzio del Parco e nel rispetto di questi delicati insetti, è rinviata al prossimo anno. Ognuno di noi potrà comunque celebrare questo evento in solitudine o accompagnato dai propri familiari. Se vogliamo un’occasione per rispettare e proteggere ancor meglio le lucciole. E per vivere il Parco delle Cave, per il quale tanti volontari, poi confluiti nella nostra Associazione, si sono concretamente adoperati durante gli anni bui della droga affinchè queste aree potessero tornare in mano ai cittadini.

Per osservare le lucciole, le regole che suggeriamo sono poche ma fondamentali: rimanere in silenzio, camminare lentamente e solo sui sentieri principali, senza inoltrarsi nell’erba, dove si rischia di calpestare i piccoli coleotteri. Inutile e dannoso l’utilizzo dei flash e delle torce tascabili o dei cellulari. Le lucciole non amano i cortei di centinaia e centinaia di persone ed il clamore mediatico sui quotidiani…

La nostra  Lusiroeula de Quart è solo uno dei tanti appuntamenti del CSA Petrarca annullati nel rispetto delle disposizioni ministeriali per contrastare la diffusione del Covid-19. In questo periodo, avevamo anche in programma anche la visita guidata notturna (lucciolata) al Boscoincittà, la tradizionale visita guidata su due ruote a Porta Vercellina tra monumenti dimenticati e ambienti naturalistici e l’adesione al tradizionale sfolgorante Corteo Storico Medievale della sms Benedetto Marcello, dove si tramandano i protagonisti di quella straordinaria epoca: lo stesso Petrarca con la sua Laura, gli indomiti Templari, dame e damigelle, sbandieratori e musici …

Speriamo di poter riprendere presto le nostre attività, fondamentali per una Associazione di volontari come la nostra al servizio dei cittadini.

facebooktwitterfacebooktwitterby feather

One thought on “Emergenza Coronavirus, si ferma anche il volontariato

  1. Ora che vivo vicino al parco delle Cave avrei voluto tanto ripetere una bella serata come quella della Lusiroeula, a cui ho partecipato tempo fa. Per il momento mi accontento di vedere le lucciole da solo ma spero proprio di esserci l’anno prossimo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *