Novità! Folder ‘La Solitudine di Petrarca ritrovata’

Se si considera che un piccolo libro, con l’apporto di nuovi contributi, contribuisce alla crescita del patrimonio di conoscenze, così come le ricerche storiche di maggior evidenza e rilievo, il saggio breve argomentativo ‘Linterno/Infernum. La Solitudine di Petrarca ritrovata’ è uno strumento originale e dinamico, molto flessibile poiché studiato per essere articolato in più argomenti estrapolabili, nella moderna dinamica interattiva della multimedialità.

Si tratta di un compendio di anni di ricerche, alla luce delle recenti scoperte archeologiche nel nucleo storico di Linterno, dimora agreste milanese di Francesco Petrarca, dichiarata Monumento nazionale con DM 9.3.99. Sulla dimora petrarchesca dell’antica Infernum (come venne chiamata Linterno fino al XVI sec.) esiste un’eccezionale quantità di fonti, che il CSA Petrarca ha raccolto e pubblicato negli anni con il plauso del mondo della Cultura. Sono fonti biografiche che vengono riassunte in questo pieghevole, a partire dal primo incunabolo nel centenario della morte del Poeta, realizzato da Pier Candido Decembrio, segretario ducale con libero accesso agli archivi.

Rispetto alle altre 4 dimore principali petrarchesche (Arezzo, Fontaine de Vaucluse, Selvapiana e Arquà) il nucleo più antico di Linterno è la testimonianza più genuina di Petrarca giunta ai giorni nostri. La scoperta delle imprese araldiche di Casa Petrarca ha il suo più significativo emblema nella ‘Radia magna (Razza)‘, il sole raggiante visibile sulla vetrata absidale del Duomo e simbolo dei Visconti. La ‘Razza‘, pur senza il dovuto restauro, emerge nel suo fulgore a Casa Petrarca assieme ad altre decorazioni a “mezzo fresco”. Qui si respira l’Umanesimo di Petrarca e scopo del saggio breve argomentativo è divulgare il nodo culturale del Monumento nazionale: Linterno è un vero, autentico luogo della memoria e Francesco Petrarca è un riferimento universale all’origine dell’Umanesimo e del Rinascimento.

In questa prospettiva, CSA Petrarca Onlus (recente concessionario dell’antica dimora petrarchesca) ha presentato al Comune di Milano un’idea progettuale con importanti sbocchi turistici: il Museo interattivo, spazio culturale con le nuove tecnologie in un luogo d’ingresso tra città e campagna, in sistema con le altre località legate a Petrarca. Uno spazio multimediale che accompagnerà il visitatore in un affascinante viaggio nel Medioevo in compagnia del Cantore di Laura.

Questo pieghevole strutturato è stato pensato, quindi, come un ponte tra il mondo archivistico tradizionale e le nuove tecnologie multimediali, più complesso di altri prodotti editoriali nell’ideale di connettersi con il paradigma multimediale, il diffondersi della comunicazione telematica, attraverso un canovaccio realistico che indichi gli elementi base del futuro “Museo interattivo” in fase di progettazione a Casa Petrarca di Linterno.

La sua funzione primaria è comunicare un percorso culturale senza appesantimenti, coinvolgendo il target a cui è rivolto, sia che richieda raffinata qualità e rigore scientifico, sia che più semplicemente sia alla ricerca di nozioni basilari per ulteriori approfondimenti.

L’insieme dell’opera si suddivide in argomenti diversificati.

– Predominante è la componente storica scientifica, con riferimenti bibliografici per consentire ulteriori approfondimenti.

– Nell’ambito di questa ricerca, si allegano attestazioni e fonti iconografiche.

– Vengono descritti il contesto storico con lo splendore della Signoria dei Visconti e il contesto ambientale del Parco delle Cave (Parco Petrarca) che si identifica nel contado medievale di Milano.

Si sottolinea che la ricerca storica, la redazione e l’impaginazione sono state eseguite a titolo di volontariato dal CSA Petrarca Onlus con il Patrocinio del Municipio 7 e la sovvenzione del Comune di Milano.

Progetto grafico e fonti iconografiche: Massimo de Rigo

Testi e indagini storiche: Massimo de Rigo, Roberto Gariboldi e Renato Bosoni

Fotografie: Renato Bosoni

Revisione testi: Eraldo Alenghi

© 2018 CSA Petrarca Onlus

facebooktwitterfacebooktwitterby feather

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *