PeriferiArtMi: gli appuntamenti di giugno

Si rinnova anche per il mese di giugno il doppio appuntamento con le Giornate PeriferiArtMi:
A Casa Petrarca, venerdì 14 giugno 2024 dalle 17 alle 19
Nell’antico Borgo di Quarto Cagnino, domenica 16 giugno 2024 dalle 11 alle 12

Il venerdì, a Casa Petrarca, avremo insieme delucidazioni storiche/letterarie/artistiche relative al soggiorno del grande poeta, osservando la preziosa parete delle imprese viscontee, ideata da Francesco Petrarca e le significative simbologie proprie dell’età medievale. A seguire percorreremo il sentiero tanto amato dal poeta all’interno dell’attuale parco delle cave, con i suoi i fontanili e le marcite.

Nella visita della domenica, dal sagrato della chiesa di Sant’Elena arriveremo all’ingresso del Borgo antico di Quarto Cagnino.

Invito alla tradizionale ‘Lusiroeula de Quart’

Venerdì 7 giugno 2024. Ore 21. Anche quest’anno CSA Petrarca Onlus organizza l’ormai tradizionale ‘Lusiroeula de Quart’. Siamo giunti alla TREDICESIMA EDIZIONE ma l’emozione nel vedere a due passi dalla città nell’incantevole cornice del Parco delle Cave lo spettacolo notturno delle lucciole è ogni volta unica. Come sempre la nostra Lusiroeula (lucciolata) rispetta il Silenzio della Natura che regna sovrana, senza indebite ingerenze. Le pause saranno limitate a descrizioni ambientali e storiche. Con deferenza ed attenzione, all’imbrunire, ci incammineremo verso l’area naturalistica e la zona umida: dalla Cava Aurora proseguiremo lungo il sentiero Boscaccio di Cava Casati e la stradina delle marcite di Villa Linterno, nei luoghi storici e magici di Petrarca…

…e le lucciole illumineranno il nostro viaggio.

VENERDI 7 GIUGNO h 21 PARCO DELLE CAVE Milano
RITROVO Parcheggio angolo vie R. ROSSELLINI / PAONE (zona ospedale San Carlo)
ore 21.15 inizio escursione lungo il Percorso Petrarchesco
(~ 2 km – termine alle ore 22.30 circa)
All’imbrunire della sera si cammina verso l’area naturalistica e la zona umida.

Dalla Cava Aurora si prosegue lungo il sentiero Boscaccio di Cava Casati e la stradina delle marcite di Villa Linterno.
Partecipazione libera e gratuita. Si consigliano calzature per camminata su sterrato e sentiero.
Utile l’uso di una piccola torcia tascabile. Non si assume alcuna responsabilità per fatti e accadimenti.

Mezzi pubblici:

Bus 49 (MM5 San Siro Stadio/direzione P.zza Tirana)
Bus 49 (MM1 Inganni/direzione P.zza Lotto)
Info: 339 4448574 . info@csapetrarca.it .

HOME

  • in caso di maltempo, ripetizione martedì 11 giugno 2024

Invito alla Lusiroeula al Boscoincittà

CSA Petrarca Onlus e Nuovo Comitato di quartiere di Figino invitano la cittadinanza alla nona edizione della Lusiroeula al Boscoincittà. Una serata con la magia delle Lucciole immersi nella natura del Boscoincittà a Figino Sabato 8 giugno 2024 ore 21
Ritrovo presso la palestra SEF Mediolanum, Via Ponte del Giuscano, 1/2 – Milano Figino. Partenza alle ore 21.15

Percorreremo, insieme ad adulti e piccini, i sentieri che conducono alle selve del Boscoincittà,
progettato e gestito dal CFU ItaliaNostra dagli anni ’70. Visiteremo il Laghetto delle Ninfee, il giardino d’acqua e l’hotel degli insetti, in compagnia delle Lucciole del Boscoincittà.
Rientro previsto alle ore 22.30.
Partecipazione libera e gratuita. Si consigliano calzature per camminata su sterrato e sentiero. Utile l’uso di una piccola torcia tascabile. Non si assume alcuna responsabilità per fatti e accadimenti. Parcheggio auto a Figino via Ponte del Giuscano.

Mezzi pubblici: Fermata bus 72 (collegamento con le stazioni M1) e 80 a Figino in via Morelli
(collegamento con le stazioni M5)

info: Antonia Longo 338 1385388 . Fabio Greco NCQF 351 7313794
Massimo de Rigo 339 4448574

Foto ed emozioni della XXVI edizione del Corteo Medievale

Lo splendore del Medioevo rivive nel CORTEO MEDIEVALE – 26ma edizione
Sabato 1 Giugno 2024

Nel 650mo anniversario della morte di Francesco Petrarca, una stupenda pagina aperta della vita del Medioevo. Molti i cittadini che hanno assistito a questo emozionante evento storico promosso dalla Scuola secondaria di primo grado Benedetto Marcello in collaborazione con CSA Petrarca Onlus di Villa Linterno.
Un tuffo nei tempi gloriosi di Francesco Petrarca e dei suoi predecessori quando Linterno era una grangia monastica templare sulla via dei pellegrinaggi, dove nell’ampia corte antica si avvicendavano momenti di vita quotidiana che oggi abbiamo rivissuto.
Bambini, ragazzi e adulti di ogni età si sono calati negli abiti di allora per omaggiare i nostri antenati: Petrarca e Laura, tamburini, nobili , nobildonne, streghe e, per ultimi, i templari a loro difesa e protezione sono usciti dall’antico cancello dirigendosi verso piazza della Cooperazione per unirsi al corteo proveniente dalla scuola Benedetto Marcello.
Qui uno spettacolo di sbandieratori, tamburini e danze ha coinvolto il pubblico; Giovanni Visconti, arcivescovo e mecenate del poeta, riceve Laura e Francesco.
Al termine dello spettacolo il Borgo antico, un altro tuffo nel passato perché luogo con reminiscenze, storia, architettura medievali, ha accolto il corteo che ha raggiunto la scuola dove si sono concluse le celebrazioni.


Ogni anno identici gli antichi luoghi e l’itinerario, simili i volti e gli abiti ma diverse due peculiarità: l’emozione e la preziosa parete delle imprese viscontee di Casa Petrarca tornata al suo primitivo splendore.
Un dono alle generazioni future che, apprendendo le loro radici, rafforzeranno i propri valori.
Cose stupende accadono se si tiene il timone diritto e fermo nella burrasca e il nostro presidente lo fa.
Giuseppina Mazzotti

Il Corteo Medievale della sms Benedetto Marcello riparte da Casa Petrarca

Sabato 1° giugno 2024. Il Corteo Medievale della sms Benedetto Marcello riparte da Casa Petrarca

Torna un evento assolutamente straordinario per Milano e non solo: un Corteo storico composto principalmente dai ragazzi, con la coppia Petrarca e Laura in testa, seguita dai tamburini, sbandieratori, musici e giullari, ma anche da nobili, armigeri, fratres Templari e prelati.

Quest’anno sarà un evento speciale perchè il Corteo storico riparte da Casa Petrarca a Villa Linterno nel 650mo anniversario della morte del grande Poeta. È dal 1997 che gli oltre 250 ragazzi della Scuola Secondaria di 1° G “Benedetto Marcello” dell’Istituto comprensivo Luciano Manara, sfilano ogni anno per le vie di Quarto Cagnino per mantenere vivo il legame tra giovani e memoria del territorio e in particolare con la storica Villa Linterno dimora prediletta del sommo Francesco Petrarca nel lungo periodo in cui fu cittadino milanese ospite del Visconti (1353-61) a Milano. La parete recentemente restaurata delle imprese viscontee risalente al periodo del sommo Poeta (XIV sec.) testimonia le preziose origini della dimora petrarchesca.

Gli alunni nati nello stesso anno del primo corteo sono ora studenti universitari e alcuni di loro sono tornati a scuola felici di ricordare e di essere “maestri” di nuove leve di sbandieratori e tamburini…

Corso di scrittura creativa, è tempo di attestati!

All’avvicinarsi del traguardo del nostro Corso di Scrittura Creativa edizione 2024, siamo alla consegna degli attestati di frequenza al Workshop “L’arte del racconto”.
Un corso in cui i nostri partecipanti hanno acquisito i fondamenti e approfondimenti, per destare l’attenzione del lettore, relativi allo scrivere un racconto.
Profondo interesse dei nostri allievi grazie anche alla bravura, estro e capacità di coinvolgimento dello scrittore Ezio Gavazzeni, con noi per la terza attuale edizione.
Un sincero grazie a tutti!

Grande successo di pubblico con Open House Milano 2024 a Casa Petrarca

Il ricco fine settimana del CSA Petrarca ha visto anche l’incessante flusso di cittadini per la IX edizione di Open House Milano sabato 25 e domenica 26, un weekend di porte aperte per conoscere e condividere l’architettura milanese).
Centinaia di visitatori ignari hanno scoperto con sorpresa e interesse la Casa di Petrarca grazie all’accoglienza ed al racconto dei nostri volontari instancabili volontari. Si tratta infatti di un aumento esponenziale di visite, rispetto allo scorso anno: ben otto gruppi, nei nostri locali: la dimora prediletta di Francesco Petrarca dal 1353 al 1361.
OpenHouse Milano riprende l’antica suddivisione della città in sestieri, estesi agli attuali confini amministrativi con l’intento di sottolineare la continuità tra centro e periferia dando la possibilità ai cittadini di approfondire l’architettura nelle varie epoche.
Quest’anno l’avvenimento è coinciso con un altro importante evento: nella mattinata di sabato 25 maggio ha avuto luogo l’inaugurazione della preziosa parete delle imprese viscontee, restaurata da Csa Petrarca Onlus, con la presenza di istituzioni, personalità e cittadini amanti dell’arte e letteratura.
I nostri numerosi ospiti di OpenHouse hanno avuto così un valore aggiunto nel conoscere e ammirare questa importante pagina di storia, ideata da Francesco Petrarca durante il suo soggiorno qui dal 1353 al 1361, tornata al suo primitivo splendore.
Un grazie al nostro presidente Massimo de Rigo e ai nostri volontari che hanno accolto cittadini, provenienti da diverse zone di Milano, che non conoscevano questa dimora, luogo di ispirazione per la produzione letteraria più importante del nostro grande poeta.
Un grazie ai nostri numerosi ospiti che, con il loro interesse nell’apprendere particolari storici, architettonici e letterari, ci hanno fatto vivere queste due giornate con entusiasmo e soddisfazione per avere fatto loro conoscere aspetti perlopiù assenti sui libri di storia, arte e letteratura.

Il sogno si è avverato: il racconto della cerimonia di inaugurazione e consegna della parete restaurata delle imprese viscontee

Villa Linterno del Petrarca – Sabato 25 maggio 2024

Il coronamento di un sogno, un sogno realizzato da CSA Petrarca Onlus e dai suoi volontari. Le più grandi conquiste scientifiche, letterarie ed artistiche sono nate da un sogno e dal suo tenace desiderio di concretizzarlo e noi l’abbiamo attuato sotto la guida del nostro presidente Massimo de Rigo. CSA Petrarca Onlus è orgogliosa di consegnare alla cittadinanza e alla nazione la parete delle imprese viscontee (sec. XIV), ideata da Francesco Petrarca in questa sua dimora prediletta dal 1353 al 1361, la stessa che doveva essere distrutta dal cantiere Expo del 2014. Senza la nostra azione, la memoria di Francesco Petrarca sarebbe stata cancellata a Linterno, assieme alle sue preziose tracce in cui spiccano la “Radia magna” che un secolo dopo divenne il simbolo della vetrata absidale del Duomo di Milano, la “Colombina” ideata dal Poeta per il giovane Gian Galeazzo Visconti come emblema augurale per le nozze con Isabella di Valois, assieme al motto ‘À bon droit’ (a buon diritto).

Massimo de Rigo ha salutato i numerosi presenti: le autorità istituzionali, le personalità e i nostri concittadini che ci hanno onorato della loro presenza. Ricorda che le lunghe lotte per ridare ai milanesi Casa Petrarca non avrebbero avuto successo senza il sostegno del mondo della Cultura, del Municipio 7, rappresentato alla cerimonia dal Vicepresidente Manuel Sciurba, dal Presidente della Commissione Cultura Andrea Bonetti e dalla consigliera Lucrezia Ferrero.
Un pensiero riconoscente va ai nostri soci Tino Vida, Giordano Pirola, Renato Bosoni, GianCarlo Dalto e alle grandi personalità che hanno creduto in noi e dato le ali al nostro sogno: il console del Touring Club GianMario Maggi, vero motore pulsante della nostra azione, l’editorialista Franco Morganti, Monsignor Giovanni Balconi, Philippe Daverio e Claudio De Albertis grande mecenate.

Sincera gratitudine alla restauratrice Laura Tosi che ha realizzato il restauro con perizia, con il coordinamento della Soprintendenza di Milano, nella figura dell’arch. Laura Gnaccolini.
Massimo de Rigo ha inoltre ringraziato il nostro Vicepresidente Gino Mereghetti, il Consiglio direttivo e i volontari che si sono stretti attorno a lui con un lavoro spesso oscuro ma decisivo per questa difficile impresa.
La nostra socia Laura Viganò ci ha deliziato con le letture recitate “Voi ch’ascoltate in rime sparse il suono”, “Or che’l ciel e la terra” dal Canzoniere; “O ciechi” dai Trionfi.
Grande emozione al taglio del nastro tricolore da parte del Vicepresidente del Municipio 7 Manuel Sciurba, davanti alla preziosa parete rinata all’antico splendore, primo passo affinché Linterno torni ad essere una perla di Milano e un punto di riferimento della cultura europea.
Linterno è un vero, autentico luogo della memoria e il restauro della parete è un doveroso omaggio a Petrarca, nel 650mo della sua morte, che tanto ha donato a Milano, all’Italia e al mondo, fonte di ispirazione per i letterati dei secoli successivi.
“A’ bon Droit”. (A buon diritto)
Giuseppina Mazzotti e Massimo de Rigo

Casa Petrarca e OPEN HOUSE MILANO 2024 di nuovo insieme

Anche quest’anno Casa Petrarca partecipa ad OPEN HOUSE MILANO 2024, il festival giunto alla nona edizione, per un weekend di porte aperte per conoscere e condividere l’architettura milanese.
Una ghiotta occasione per assistere allo spettacolo della parete viscontea appena restaurata (inaugurazione sabato 25 maggio ore 11) e per riscoprire le meraviglie naturali dei sentieri petrarcheschi del Parco delle Cave.

Qui la scheda con descrizione ed orari di sabato 25 e domenica 26 maggio 2024.

Cerimonia di inaugurazione della parete restaurata delle imprese viscontee

Sabato 25 maggio alle ore 11 .
Villa Linterno del Petrarca – via Fratelli Zoia 194 Milano

Nella ricorrenza dei 650 anni dalla morte di Francesco Petrarca (1374-2024) i volontari dell’Associazione CSA Petrarca Onlus, che da sempre si prodigano per tutelare e divulgare la memoria della sua dimora prediletta milanese dal 1353 al 1361, sono orgogliosi di consegnare alla cittadinanza e alla nazione la parete delle imprese viscontee (sec. XIV) ideata dal Poeta, magistralmente restaurata da Laura Tosi con la supervisione
della Soprintendenza di Milano e il totale autofinanziamento del CSA Petrarca Onlus.
Una dimora tanto amata da Francesco Petrarca, nella cui solitudine fu ispirato per la pregevole composizione e il completamento delle sue opere più significative.
Un omaggio dovuto al Cantore di Laura, precursore dell’Umanesimo e uno dei padri della lingua italiana, che tanto ha donato a Milano, all’Italia e al mondo, fonte di ispirazione per i letterati dei secoli successivi.

Sabato 25 maggio alle ore 11, alla presenza delle istituzioni cittadine e di personalità, si terrà
la presentazione ufficiale del restauro autofinanziato, nei locali in concessione al CSA
Petrarca, ove sarà aperto il Museo interattivo dedicato a Petrarca e alla Milano viscontea,
dimostrando concretamente che anche la periferia è portatrice di cultura di alta qualità.
Info: 339 4448574 – info@csapetrarca.it